CENTAURY, IL FIORE DI BACH PER CHI NON SA DIRE DI NO!

Quante volte ci è capitato di voler rispondere negativamente ad una richiesta altrui e non ne siamo stati capaci!! Se questo atteggiamento condiscendente è seriale e non siamo mai in grado di opporci agli altri con un netto rifiuto, c’è qualcosa di anomalo nel nostro comportamento, che va corretto (sempre che si abbia voglia di farlo).

Per coloro che si accostano alla Floriterapia cercando di risolvere il problema, il Fiore di Bach Centaury è sicuramente il più indicato. Centaury viene spesso consigliato a chi ha problemi di autoaffermazione e a chi, in generale, non riesce ad imporsi agli altri.

Sovente capita che chi  si trova in uno stato come quello descritto, taccia per evitare discussioni con gli altri, oppure che ubbidisca senza creare problemi, magari pensando di ricevere dei complimenti a fronte di un atteggiamento che è solamente remissivo!

Il soggetto Centaury è eccessivamente disponibile, può soffrire di un senso di inadeguatezza, vive una vita di riflesso, legandosi il più delle volte a persone con un carattere dominante. Il campo energetico del tipo Centaury è fragile, l’assunzione del Fiore aiuta a rafforzarlo ed il modo in cui ciò si realizza è attraverso l’azione del Fiore sulla forza di volontà del soggetto che ne ha bisogno, Centaury infatti elargisce energia, rende più volitivi, consente di riuscire ad affermare la propria personalità ed ad assumere un atteggiamento più equilibrato verso gli altri.

Il Fiore di Bach Centaury aiuta a ridefinire i confini della propria sfera energetica rispetto alle persone ed all’ambiente che ci circondano, donando nuovo equilibrio e capacità di autodeterminazione. Può capitare che dopo l’assunzione del Fiore alcuni disturbi fisici che prima attanagliavano il soggetto Centaury, come ad esempio una inspiegabile tachicardia, spariscano. Difatti il Fiore aiuta a contrastare alcuni problemi come appunto la tachicardia, il colon irritabile, disturbi digestivi, bile poco fluida, emicrania, da cui sono afflitti molti soggetti Centaury nello stato negativo.

Se vi riconoscete in uno dei comportamenti o stati emotivi sopra descritti, non esitate a chiedere consiglio ad un esperto di Fiori di Bach, perché questo stato emotivo può trovare nell’assunzione del Fiore un valido alleato per essere superato e rendere la persona che ne era afflitta un essere libero di donare, ma in grado di preservare il proprio equilibrio e la propria salute fisica, opponendo un giusto rifiuto a coloro che si approfittano della sua innata generosità.

Precedente Il Ginko Biloba è la pianta che cura memoria e concentrazione Successivo La Spagiria: un metodo naturale che attiva il processo di autoguarigione